sabato 2 agosto 2014

Gelato all'albicocca per Serena

La mia piccina qualche giorno fa ha compiuto 500 giorni!!! :D
E allora non potevo non preparare qualcosina per questo giorno! Ovviamente qualcosa di rapido che sono sempre di corsa, ma di carino fatto solo per lei, per ricordare questa giornata :).
Dalla torta di compleanno del papà era avanzata un po' di crema all'albicocca, l'ho messa nello stampino per gelati a forma di stelle in silicone della Silikomart e ne ho fatto un gelatino solo per lei! :D Questo stampino è veramente pratico!


Ed eccola qui la mia golosona!

E con questa ricetta arrivo a ben 300 post del mio povero Bloggoloso che ormai trascuro sempre di più... Anche lui inizia ad avere una certa età, dato che tra un mesetto compirà ben 6 anni! E in 6 anni sono successe veramente tante cose nella mia vita, ed i pochi che mi seguono sin dall'inizio lo sanno bene. Vi ringrazio con tutto il cuore, è bello sapere di avervi virtualmente al mio fianco... :k
Finalmente le meritate vacanza sono arrivate, ci vediamo a settembre!!!
Baci! <3


domenica 27 luglio 2014

Crostata con crema di albicocche e fragole

Carissime,
non vedo l'ora che arrivino le vacanza, il lavoro frenetico e Serena che corre consumano gran parte delle mie energie e non ho proprio il tempo di postare nulla. E infatti in realtà ogni tanto un dolcino riesco anche a farlo, ma non trovo il tempo di pubblicarlo :(.
Due settimane fa per esempio ho preparato questa crostata per il compleanno di mio marito, una variazione sul tema della charlotte all'albicocca che è il suo dolce preferito, usando però come base una crostata fatta con pasta frolla di albumi che avevo pronta in freezer. L'interno invece è esattamente uguale alla ricetta della charlotte che trovate qui.



Mi è anche avanzata un po' di crema all'albicocca con cui ho fatto un dolcino per la mia piccina, ve lo pubblico la prossima volta!
A presto! <3

mercoledì 25 giugno 2014

Bajre ki Kheer - Budino di miglio e latte

Ciao a tutte! Questo mese faccio parte anch'io del mitico gruppo delle Starbookers, solo per loro ho preparato questo dolcino indiano tratto dal libro "India cookbook" di Pushpesh Pant: si chiama "Bajre ki Kheer", ossia "Budino di miglio e latte".


La ricetta e le mie note personali le potete leggere sul sito dello Starbooks qui. Vi dico solo che la mia piccolina se l'è divorato! :)
A presto! <3


venerdì 20 giugno 2014

Balsamic cherry pie per il Re-cake 9

Questo mese mi sono organizzata per tempo e sono riuscita a preparare la mia Balsamic cherry pie with black pepper crust per partecipare al Re-cake 9. 
La ricetta è particolare, prevede l'uso dell'aceto balsamico nel ripieno di ciliegie, esaltato ancora di più dai chiodi di garofano. L'impasto poi richiede l'aggiunta del pepe, ma non spaventatevi, alla fine il pepe non è molto ;) Sono riuscita a trovare delle splendide ciliegie, vi assicuro che è stata durissima trattenersi dal mangiarsele tutte! 
Per personalizzare la torta ho usato uno stampo ondulato bello alto che adoro, la farcitura è arrivata proprio all'altezza giusta! E poi ho decorato la crostata incrociando le strisce in maniera un po' particolare in modo da formare degli esagoni.


Ho avuto qualche difficoltà con l'impasto, la ricetta originale prevede 5-6 cucchiai di acqua. Io ne ho messi 15-16 eppure l'impasto è rimasto piuttosto duretto. Non ho voluto aggiungere altra acqua per non allontanarmi troppo dalle indicazioni della ricetta, con un po' di olio di gomito sono riuscita a stenderla e via.
Per i tempi di cottura invece ho dovuto praticamente dimezzarli, probabilmente le mie ciliegie non hanno fatto molta acqua e quindi è bastato poco per ottenere la consistenza giusta.


Ed ecco qui la locandina dove potete trovare anche la ricetta della torta:


A presto! <3


lunedì 9 giugno 2014

Red Velvet Cookies

Il sottotitolo di questo post dovrebbe essere: come riciclare una torta avanzata.
Questi biscotti li ho preparati qualche settimana fa ormai, un po' di tempo prima avevo preparato la naked cake a base di red velvet e di pan di spagna. Dalla preparazione della torta mi era avanzato un po' pan di spagna e di red velvet ed un po' di philadelphia buttercream. Inoltre nei giorni successivi avevo avuto ospiti a cena e avevo preparato altri dolci, e una parte della naked cake era rimasta in frigo ed era diventata un po' asciutta. Avevo anche un bicchiere di ganache al cioccolato bianco avanzata. Insomma, non mi andava di buttare via tutti questi avanzi e così... ho provato a metterli tutti insieme e vedere cosa ne usciva. E ne sono usciti questi buonissimi biscottini al gusto di red velvet!


Quindi non ho una vera ricetta da proporvi oggi, ma solo un'idea. Ho messo insieme tutti gli ingredienti nel mixer, ho aggiunto un pochino di latte perché si amalgamassero bene. Quando il composto era uniforme ho aggiunto un po' di farina fino ad ottenere una consistenza simile ad una pasta frolla morbida. Poi l'ho messa in frigo per una notte ed il giorno dopo ho trovato una bella pasta tipo frolla, si stendeva benissimo. Ho intagliato dei biscotti e li ho cotti in forno a 180° per circa 13-14 minuti, finché i bordi non hanno cominciato appena appena a scurire. Una volta freddi diventano più compatti, si possono trasferire in una bella scatola di latta dove si conserveranno a lungo... ma vi giuro che spariranno in un baleno perché sono veramente molto gustosi, mio marito li ha divorati!
A presto! <3

sabato 31 maggio 2014

Re-cake 8: White Rose Cake

Di corsa, di corsa, di corsa, di corsa!!! Sempre di corsa! Questa è la mia vita e mi sa che dovrò proprio abituarmi a questi ritmi! Mamme lavoratrici, ma come fate!?! Da quando ho ricominciato a lavorare a tempo pieno non ce la faccio a fare niente, il tempo corre e io corro con lui, ma lui mi supera sempre! E siamo già a fine mese e mi sembra ieri il primo maggio!
Al lavoro tra l'altro ho avuto una "promozione", nuove responsabilità, il software di cui mi occupo che esce tra poco e io che corro corro corro corro, a casa, in ufficio, all'asilo, corro corro corro corro! Sempre sui tacchi ovviamente ;)
Tra una corsa e l'altra vado a sbirciare il Re-cake del mese, mi piacerebbe partecipare di nuovo, vediamo cosa fanno di bello stavolta... una torta bellissima, adatta a me e alla mia personalità, una torta romantica, bianca e rosa, con l'aroma di rosa che adoro e che viene usato moltissimo qui a Genova, con le rose come protagonista, tema perfetto per sfoggiare le mie rose di zucchero di cui ancora mi arrivano richieste di tutorial (promesso, ne pubblico uno nuovo a breve, promesso). Maggio poi è il mio mese, e io adoro le rose, sarà che ci sono anche nel mio cognome, devo proprio riuscire a farla questa torta! Corro corro corro e intanto leggo la ricetta, fattibilissima, dai che forse ce la faccio, mi vengono anche in mente un paio di modifiche, giusto per personalizzarla senza stravolgerla, ho anche già un paio di rose di zucchero fatte qualche settimana fa e conservate per bene da poter usare per decorare la torta, dai che ce la faccio. Mi organizzo per farla lo scorso weekend e... Serena si ammala, un febbrone da cavallo, arriva fino a 40,3, ci spaventiamo e corriamo sabato notte al Gaslini (il pediatra è ovviamente irreperibile...), dove trovano faringite con placche e la mia piccina si becca una bella settimana a casa con l'antibiotico. Per fortuna migliora subito, ma io intanto continuo a correre e mentre corro corro corro penso alla mia torta che non riesco a fare nel weekend, e rimando di un giorno, di due e di tre... cuocio la torta, la decorazione la rimando ancora, tanto maggio ancora non è finito... arrivo a ieri sera, decoro la mia torta, sono bella soddisfatta, posso ancora pubblicare entro maggio, il 31 maggio, proprio agli sgoccioli, ma ci siamo, ce l'ho fatta!
E invece no.
Vado a controllare il regolamento ed il gioco finiva il 28. Disdetta :x
Partecipo lo stesso fuori concorso, che tanto la soddisfazione più grande è quella di essere riuscita a fare una bella torta tra una corsa e l'altra... e già che sono fuori concorso aggiungo un tocco di rosa alla copertura che così mi piace di più... se non altro con tutto questo correre di certo non ingrasserò a mangiarmela!


Ecco quindi la mia White Rose Cake, la ricetta è ovviamente quella del Re-cake:

La farcitura è aromatizzata con aroma di rose al posto dei petali di rosa e ho aggiunto i lamponi all'interno. L'avete mai provato l'accostamento lampone-rosa? E' favoloso, provatelo assolutamente, è una coppia fantastica, stanno benissimo insieme! L'avevo già usato in passato qui, qui e qui. Ho decorato la torta con la tecnica chiamata "ombre spin", di cui potete vedere il tutorial sulla mia bacheca Pinterest dedicata al cake design. Ed infine ho aggiunto le mie rose di zucchero a completare la mia bella torta.


Sono soddisfatta anche se stanchissima... vorrei riposarmi un attimo, ma vi saluto che devo correre a preparare tutto che tra poco usciamo per andare a pranzo dai nonni!
Concludo dicendo che la mia bimba ormai ha imparato bene a camminare e sta cominciando a correre... qualcosa mi dice che le mie corse sono appena cominciate... ;)
A presto! <3

sabato 24 maggio 2014

Chocolate and hazelnut meringue cake di Martha Stewart

Quando ho letto la ricetta di questa torta sullo Starbooks ho pensato che avrei dovuto realizzarla al più presto, è stata la ricetta che più mi ha colpito tra quelle del libro Cakes di Martha Stewart esaminate dallo Starbooks e che mi ha convinta ad acquistare il libro. Un libro ricco, pieno di idee interessanti e di ricette da provare. Ho già sperimentato qualche ricetta in questi mesi, ma questa torta è un'esperienza unica, assolutamente da provare!


Ingredienti per una tortiera da 9 pollici (22,86 cm)
Burro morbido 150 g + quello per lo stampo
Farina (di riso) per lo stampo
Nocciole 100 g
Zucchero di canna chiaro 190 g
Uova grandi separate 6 + 4 albumi
Cioccolato fondente sciolto 340g
Cioccolato fondente tritato grossolanamente 110 g
Estratto di vaniglia 1 cucchiaio
Rum scuro (facoltativo) 1 cucchiaio
Sale un pizzico
Amido di mais 1 cucchiaio
Cremor tartaro¼ di cucchiaino
Zucchero (superfino) 190g

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°C. Imburrare e infarinare lo stampo eliminando gli eccessi di farina e metterlo da parte.
Stendere le nocciole su una teglia e tostare fino a che la pelle inizia a rompersi, 10 a 15 minuti in tutto (forno a 170 gradi). Togliere dal forno, strofinare energicamente con tovagliolo pulito per togliere le pelli. Lasciare raffreddare, tritare grossolanamente e mettere da parte. Mescolare il burro morbido e lo zucchero fino a formare una crema liscia e chiara. Aggiungere l’estratto di vaniglia, i tuorli, uno alla volta, mescolando bene fino a che il composto avrà una consistenza morbida. Aggiungere il cioccolato sciolto, al microonde o a bagnomaria, il rum e amalgamare bene.
Montare i 6 albumi a neve con un pizzico di sale per un paio di minuti fino ad avere una consistenza “morbida” Incorporare con un mestolo gli albumi al composto, mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto.
Versare il composto nello stampo e infornare per 25 minuti.
Nel frattempo unire in una ciotola le nocciole tritate grossolanamente, il cioccolato spezzettato e l'amido di mais e metterla da parte.
In una ciotola pulita montare a neve ferma i 4 albumi rimanenti con il cremor tartaro. Con il mixer in funzione, aggiungere lo zucchero superfino e continuare a sbattere per circa 8 minuti.
Unire il composto di nocciole e cioccolato con delicatezza.
Passati i 25 minuti, sfornare la torta e spalmare sopra, con una spatola, la meringa, operazione sempre da fare con calma, mettendo un po’ di impasto alla volta.
Rimettere la torta in forno per altri 25-30 minuti, finché la meringa non si è indurita esternamente e si è leggermente dorata.
Tirarla fuori dal forno a cottura ultimata e lasciarla raffreddare nello stampo per 10 minuti.
Passare il bordo con una lama affilata e rimuovere lo stampo. Farla raffreddare per altri 30 minuti.
Servitela tiepida o a temperatura ambiente.

Note personali
- Come Annarita sullo Starbooks ho avuto qualche difficoltà con lo stampo. Ho usato uno stampo a cerniera come indicato dalla Martha. Il mio stampo non è molto alto e quando ho versato l'impasto arrivava già quasi al bordo. Dopo 25 minuti l'impasto era cresciuto bello uniforme di un paio di centimetri, spuntando quindi oltre il bordo della tortiera. Ho messo il composto di meringa ben montata sopra e ho infornato. Però, considerando che la torta sottostante è a metà cottura e considerando che dentro alla meringa c'è il cioccolato che si scioglie col calore, il composto è tutt'altro che stabile e tende ad allargarsi... Dopo qualche minuto l'ho visto strabordare e perdere la bella forma che avevo dato, qualche goccia di composto è anche finita miseramente sul fondo del forno, per fortuna solo un pochino. Una volta sfornata, il composto di meringa copriva in parte il bordo della tortiera... l'ho lasciata raffreddare completamente e poi, con un po' di pazienza, sono riuscita a liberarla dallo stampo...
Quindi, il mio consiglio è non solo di usare uno stampo a cerniera, ma che abbia anche i bordi belli alti o, in alternativa, di mettere una striscia di carta forno in modo da fare una "prolunga" della tortiera, il composto di meringa è comunque abbastanza leggero, penso che la carta forno sia sufficiente per mantenerlo in forma.
- Anche a me si è un po' abbassata al centro, ma penso sia normale, considerando che comunque si mette un composto sopra ad una torta cotta a metà, e anche dalla foto sul libro si vede che al centro è un pochino più bassa.
- Su indicazione di Annarita, ho usato un po' meno zucchero, 170 g di semolato, e secondo me così la meringa è perfetta, non l'ho trovata troppo dolce.
- Secondo me vengono bene anche in forma di dolcetti mignon, magari in uno stampo di silicone, una volta freddi si dovrebbero togliere dallo stampo senza problemi, perché la base diventa bella compatta.

La torta è assolutamente fantastica, una vera goduria! E' finita in un battibaleno, veramente eccezionale! La base rimane morbidina e si scioglie in bocca, lo strato superiore a me ha ricordato tantissimo i brutti ma buoni (che d'altronde sono a base di meringa e nocciole tostate). La parte intermedia dove i due composti si fondono è indescrivibile!
Inoltre è una ricetta gluten-free (attenzione solo alla farina per lo stampo da sostituire con una farina senza glutine), perfetta se avete amici intolleranti al glutine, non è facile trovare una torta così buona senza glutine, vi assicuro che con questa ricetta li conquisterete!
In definitiva questa ricetta è assolutamente PROMOSSA! Viva la Martha!

E stavolta sono anche in tempo per partecipare allo Starbooks Redone di Maggio! :D


A presto! <3